Stampa

Si Phan Don

Kingfisher-logo-xsSi Phan Don, che significa in laotiano "quattromila isole", è uno spettacolare tratto di circa 50 km lungo il fiume Mekong che si trova a nord del confine con la Cambogia dove, durante la stagione delle piogge, il fiume raggiunge una larghezza di 14 km, il tratto più largo del Mekong lungo il suo viaggio di 4.350 km dalla Cina al Vietnam. Durante la stagione secca, le acque recedono e centinaia, se non migliaia, d’isole ed isolette appaiono creando uno spettacolo unico nel suo genere.

Le isole più grandi sono abitante durante tutto l'anno e offrono ai visitatori un genuino scorcio della vita rurale che si svolge lungo il Mekong. Qui la gente è in pratica autosufficiente coltivando la maggior parte del cibo di cui necessitano come il riso, la noce di cocco, la canna da zucchero e diversi tipi di verdure, la dieta è completata dall'abbondante pesce presente nelle acque del Mekong.

L’isola più grande della zona è Don Khong con circa 55.000 abitanti, la maggior parte dei quali vivono in due villaggi presenti su entrambe le sponde dell'isola. Come su tutte le isole di Si Phan Don, il miglior modo per visitare Don Khong è di affittare una bicicletta e girare lungo le stradine che attraversano i piccoli villaggi sparsi per l'isola.

In Don Khong è possibile trovare un’ampia scelta di sistemazioni per la notte, dalle semplici ed economiche guesthouse a più ricercati hotel.

Le isole di Don Det e Don Khon sono vicine al confine con la Cambogia e furono un importante punto di collegamento per il transito di merci tra il Laos ad il Vietnam durante la colonizzazione francese. Qui si trovano ancora i resti dell'unico tratto di ferrovia che non sia mai stato costruito in Laos, essa era utilizzata per sorpassare il vicino sistema di rapide e cascate che inibiscono la navigazione.

Da entrambe le isole è possibile raggiungere le cascate diLee Pi o affittare una barca per visitare le zone circostanti dove è possibile osservare (con un pò di fortuna) la specie in via d'estinzione dei Delfini Irrawady (Il momento migliore è nel tardo pomeriggio, durante la stagione secca poiché nella stagione delle piogge l'acqua è molto torbida).

Su entrambe le isole vi è un crescente numero di guesthouse economiche così come sistemazioni più confortevoli.

Le cascate più affascinanti che possono essere visitate in questa zona sono quelle diKhon Phapheng le quali si trovano a circa 20 km a sud di Don Khong, qui una comoda tettoia (salà) in legno offre una buona vista delle cascate più grandi che si trovano lungo il corso del fiume Mekong. Gabinetti pubblici e venditori di bibite e cibo si trovano vicini alla salà.

Per raggiungere l'area di Si Phan Don (generalmente s'intende Don Khong), è possibile prendere un bus in partenza dalla stazione di "Lak Pet" (ci sono solitamente due partenze giornaliere di mattino).

Servizi di trasporto (piccoli bus) organizzati da agenzie di viaggio locali sono ora disponibili a prezzi ragionevoli.

Come spesso succede in Laos, un buon sistema per organizzare il proprio viaggio a Si Phan Don è quello di chiedere informazioni alla propria guesthouse o hotel dove troverete che i metodi di trasporto e gli orari sono molto flessibili e spesso convenienti.

Naturalmente tutte le agenzie di viaggio locali possono organizzare la vostra escursione giornaliera o trasferimento, sebbene una scelta più costosa è certamente il sistema più comodo specialmente se non avete molto tempo a disposizione.

Anche dal Kingfisher Ecolodge è possibile prenotare un trasporto per Si Phan Don, così come per altre destinazioni.

buffalos

FaLang translation system by Faboba

Le nostre immagini